images/editor/dosser_sisters1.jpg

Dal Territorio - Scena: Dosser, le sorelle terribili

Le chiamano le “Sorelle Terribili” anche se il loro allenatore, Lukas Waldner, preferisce definirle una “Garanzia d’affidabilità”. Sabato nella vittoria dello Scena contro il Besenello (Campionato A2 Gir. B) ben 18 reti delle 35 realizzate dalla squadra biancorossa sono state realizzate da loro, le sorelle Dosser.

Alexandra, Lena e Manuela sono le pedine chiave dello scacchiere della formazione guidata dall’ex capitano del Loacker Bolzano e da Peter Gerstgrasser, storico pivot dei diavoli neri meranesi.

Alexandra 21 anni appena compiuti gioca in posizione di pivot, fra i suoi hobby preferiti, oltre alla pallamano, ci sono i viaggi e le escursioni in montagna con gli amici.

Lena, il cucciolo di famiglia, classe 2004, studente alle scuole superiori, gioca da centrale, metronomo della squadra biancorossa. Anche lei, neanche a dirlo, ama viaggiare, scoprire, conoscere nuove realtà.

Infine c’è Manuela, 19 anni terzino destro, braccio caldissimo del sette alto atesino, tecnica e fisico al servizio della squadra. Studente come le sorelle, Manuela riesce a ben compensare i duri allenamenti in palestra con lo studio ed il tempo libero, le irrinunciabili passeggiate in montagne con gli amici. Di loro, il tecnico Lukas Waldner ne è legittimamente orgoglioso e non potrebbe essere altrimenti considerando lo straripante rendimento offerto in partita. “Avere loro in squadra – sottolinea - è come fare un SEI all’enalotto! Non sempre è facile gestirle perché sono tre ragazze dal carattere molto forte, una diversa dall’altra, ma è un impegno che svolgo volentieri perché in campo mi posso ciecamente fidare di loro”.

E pensare che quest’anno ha appeno gli scarpini al chiodo la sorella maggiore  Angelika (Angel) 23 anni.

Insomma quella della famiglia Dosser è una vera e propria dinastia nella pallamano del paese alle porte di Merano.