Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/spartans_handball_a2.jpg

Spartans Handball tra le grandi: promozione in A2

La Pallamano 2 Agosto Bologna, società radicata da anni sul territorio emiliano e principalmente orientata verso le categorie giovanili, ha deciso due anni fa di dar vita al progetto “Spartans Handball”, in collaborazione con Gruppo Sportivo Riale, tentando così l’avventura nella categoria senior. Ebbene, la squadra ha conquistato in questa stagione, per l'esattezza nel fine settimana scorso, la promozione in Serie A2 con un anno di anticipo sulla tabella di marcia. Tutto questo, superando La Spezia (21-19) e Fiorentina (26-23) nei Play-Off disputati sul neutro di Castelnovo di Sotto, dopo aver concluso in prima posizione il proprio girone di Serie B. Entrambe le sfide sono state molto tirate ed avvincenti, il livello delle tre contendenti si è dimostrato paritario ma, da autentici “spartani”, i ragazzi di Mattia Melis l’hanno spuntata coronando una grande annata e regalandosi l’A2.

Il team è nato grazie all’azione del presidente Gianluca Bernardini e di Mauro Sonaglia, il quale elogia il lavoro fatto: “Sono state due partite molto combattute ma grazie al nostro grande carattere ci siamo imposti. Abbiamo sfruttato bene la panchina più lunga e anche quando ci siamo trovati in svantaggio non ci siamo mai demoralizzati. Durante la stagione abbiamo registrato importanti miglioramenti nella fase difensiva ma soprattutto nella fase offensiva, grazie al consolidamento dei meccanismi di gioco elaborati dal coach Mattia Melis nei due anni di lavoro alla guida della squadra".

Un piano triennale che ha regalato fin da subito i suoi frutti: “Il grande entusiasmo dei ragazzi, la loro forza di volontà e, non ultima, l'amicizia che li lega, uniti alle capacità tecniche e alla caparbietà del coach, ha permesso di raggiungere l'obiettivo della promozione alla categoria superiore con un anno di anticipo sul progetto originale. Il tutto grazie al mix di atleti esperti e giovani vogliosi di mettersi in mostra".

Il salto di categoria porterà avversari più ostici e tanto sudore in più ma Sonaglia non teme nulla: “L'obiettivo principale sarà conquistare la salvezza in un torneo che si preannuncia molto competitivo. L'elevato carico di lavoro cui sarà sottoposto tutto l'ambiente sarà sicuramente una novità e uno stimolo in più per tutti. Spirito di sacrificio e voglia di mettersi in gioco non ci sono mai mancati perciò il nostro obiettivo sarà rendere la prossima stagione in serie A2 qualcosa di più che un semplice assaggio di una categoria superiore".