images/editor/merano_serie_b.jpg

Dal Territorio - i ragazzi di Prentki e Stimac pronti al debutto

Nel match inaugurale della serie B vittoria della seconda squadra dell’ Ssv Brixen sul terreno del Mori. Un successo per 34 a 24 maturato tutto nella ripresa dopo che la prima frazione si era chiusa con le squadre in parità sul 14 a 14. La squadra allenata da Manuel Dejacum ha espresso un brillantezza fisica che alla fine ha fatto la differenza. Sabato 30 ottobre invece esordio per Campo Tures e Merano. Entrambe sono le favorite per la vittoria finale del girone. L’allenatore dei pusteresi è sessantreenne Zlatko Stimac, considerato “l’Alex Ferguson” altoatesino, per la sua lunga militanza trentennale nella nostra provincia.
“Siamo molto contenti di ripartire – esordisce il tecnico – abbiamo una squadra molto ben assortita. In porta abbiamo il ritorno di Aaron Leimgruber, mentre non possiamo più contare su Massimo Caltabiano. Accanto ad Aaron ci sarà anche suo fratello Noah Leimgruber. Ci saranno ancora 3 coppie di fratelli Fabian e Hannes Mair unter der Eggen, Tobias e Felix Bacher, Stefan e Hannes Tasser. Il resto della squadra è competitiva e da gennaio potremmo contare anche su un rinforzo dalla Germania: Pierre Sieberin che cercarà di dare la qualità necessaria per il salto di categoria”.
Allenatore dei meranesi è invece Sigi Prentki, fino a maggio allenatore dell’Appiano. Per lui si tratta di un gradito ritorno. “ Vista la non partecipazione al campionato del Lagundo – esclama il tecnico di origini brissinesi - possiamo contare su una rosa competitiva. Sono arrivati giocatori di esperienza com Bejamin Tissot fra i pali e Laurin Stricker nel ruolo di centrale. Noi abbiamo circa 20 giocatori ogni allenamento. Il nostro obiettivo è fare crescere i giovani che in prima squadra trovano poco spazio. Fra i pali ad esempio abbiamo anche Riccardo Meletti e Sebastiano Coppola, e giocatori come Nathan Gai, Aaron Durnwalder, Luca Visintin, saranno pedine insostituibili.”
Sulle reali velleità della squadra, Prentki non si nasconde: “se giocheremo bene , potremmo toglierci parecchie soddisfazioni.”