images/editor/Samuel_Gerstgrasser.jpg

Dal territorio: La dinastia dei Gerstgrasser ha un nuovo erede

Figlio di una colonna portante nella storia del Merano. Di uno dei giocatori più talentuosi dei diavoli neri. Stiamo parlando di Hartwig Gerstgrasser, per tutti Hacky. Il forte centrale meranese, capitano e vicecampione d’italia nella stagione 1994/95 ora apprezzato dirigente del Merano ha trovato nel figlio Samuel un erede di assoluto valore.
Il giovanissimo inserito nella rosa della prima squadra ma autentica colonna della formazione Under 17, ha iniziato la stagione davvero con il botte. Nelle prime 3 giornate del campionato di categoria ha già messo a segno 57 reti.
Ad appena 16 anni è già una delle stelline più splendenti nel panorama nazionale. Dicevano 3 partite con questo score : 21 reti contro il Mezzocorona, 17 contro Pressano e 19 contro il Campo Tures, costituiscono un bottino di assoluto rispetto.
Non c’è da meravigliarsi quindi che l’estate scorsa era giunta per lui la chiamata dal team Campus Italia. Una proposta alla quale per il momento il giovane ha deciso di un accettare, per continuare la sua crescita con la squadra della sua città.
Attualmente si allena 3 giorni con l’under 17 ed almeno 2 giorni con la prima squadra, dove ha già fatto la sua prima apparizione in partite ufficiali.
“Samuel tecnicamente è molto valido – esordisce Juergen Prantner – Ha un buon tiro ed una innata intelligenza tattica, che probabilmente ha eredita da suo papà Hacky”.
Domenica Samuel partirà alla volta di Chieti per raggiungere il ritiro della Nazionale Under 18 e disputare le due amichevoli con Israele previste per il 29 e 30 novembre.