Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/ravarino_u_15.jpg

Dal territorio - Ravarino sul trono: "Lo spirito di squadra fa la differenza"

Se la felicità avesse un volto, probabilmente in questi giorni sarebbe quello di Angelo Zanfi e dei suoi ragazzi terribili che nel week end, sul parquet di casa, si sono laureati campioni regionali dell’emilia Romagna categoria Under 15.

“Abbiamo una squadra di ragazzi fantastici – spiega proprio Angelo Zanfi che di questa squadra è l’allenatore – un gruppo che sta insieme da tanto tempo e che ha voglia di vincere e spirito di squadra. Sono ragazzi che fisicamente non si avvicinano nemmeno a quelli delle altre squadre. Nelle altre formazioni ci sono ragazzi alti e già formati, i nostri sono più piccoli ma corrono sempre, hanno grande aggressività, tanta voglia… e alla fine gli altri crollano”.

Tutto il paese si è stretto attorno a questa squadra e a questo gruppo, fatto di ragazzi che condividono tutto: amicizia, squadra e pure la scuola. Tutti in paese li conoscono e gioiscono per le loro vittorie.

L’unico rammarico, in effetti, è stato quello di una finale regionale senza pubblico, anche se il calore dei tifosi si sentiva comunque. “Vi svelo un particolare: alla sera dopo la vittoria abbiam fatto una tigellata tra di noi. C’erano tutti i ragazzi e tutti i genitori, non mancava nessuno. Queste sono soddisfazioni impagabili. Credo che la nostra vittoria sia la dimostrazione che è il gioco di squadra, la coesione, la voglia di aiutarsi sono la cosa che fa a differenza nello sport”.

I ‘monelli’ del Ravarino comunque non sono in vacanza visto che ad aspettarli ci sono le fasi finali nazionali di categoria in programma a Misano. “Sono curioso di vedere il confronto tra i nostri ragazzi e quelli delle altre regioni” dice il prof. In fondo, l’appetito vien mangiando…