images/editor/foto_giuseppe_cirillo.jpg

Dal Territorio - Giuseppe Cirillo, cuore e capitano dell’Atellana.

Serie A2 Maschile

A soli 21 anni capitano di una società ambiziosa. Giuseppe Cirillo veste la fascia dell’Atellana avendo maturato una grande esperienza nel club campano.

Giuseppe, centrale di ruolo, è nell’Atellana da non meno di una decina di anni e per questo motivo la fascia gli spetta quasi di diritto.

“Ma anche se giovane sono uno dei più anziani degli atleti dell’organico – commenta - sia in senso anagrafico che di presenza nella squadra”.

Quindi questo fa intendere che l’organico dell’Atellana è molto giovane e che sicuramente la società guarda con non poche ambizioni in prospettiva.

“Diciamo che ci sono tutte le condizioni per fare bene – continua – tra l’altro anche se con una età media bassa, siamo una squadra che negli anni passati ha già militato in serie A2 e che lo scorso anno ha vinto il campionato di serie B imbattuta. Quindi le basi già c’erano. Poi la società in estate ha cercato di fare il meglio possibile per rafforzare la squadra con arrivo sia del nuovo tecnico (Boglic ndr) che di atleti tra cui il danese Friederiksen ed il ritorno da Fondi di Luigi Arena che hanno alzato il tasso tecnico ma anche portato una buona dose di esperienza”.

Facendo un bilancio di questa prima parte di campionato il vostro è senza dubbio positivo.

“A mio avviso si – continua – abbiamo dimostrato che possiamo giocare a la pari con chiunque ed ancora possiamo ulteriormente migliorare”.

Da alcuni anni vi siete trasferiti ad Aversa giocando uno splendido impianto. “Proprio così – è un ottimo impianto che può contribuire alla crescita del nostro movimento”.

Infine per concludere dove può arrivare quest’anno l’Atellana?

“Come ho detto prima in questa prima parte di campionato abbiamo dimostrato di poter giocare a la pari contro chiunque – conclude – quindi sono fiducioso che alla fine della stagione la nostra classifica possa essere molto soddisfacente”.