images/editor/foto_federica_ferretti.jpg

Dal Territorio - Federica Ferretti promette battaglia. “Il Civitavecchia lotterà fino alla fine”

Serie A2 Femminile

Consapevoli di potersela giocare sino alla fine a dispetto anche dei problemi dell’impianto per gli allenamenti. Ha le idee molto chiare la capitana della Flavioni Civitavecchia, Federica Ferretti.

Studentessa universitaria, 23 anni ala destra mancina, Federica quest’anno ha ricevuto “l’investitura” di capitano della squadra .

“Penso che sia stato prima di tutto perché sono una sorta di cerniera tra le giovanissime e quelle più grandi – commenta – ma forse anche perché tra quelle in organico, tra le più anziane come militanza con oltre 10 anni con la stessa maglia. Ad ogni modo per me è un onore rivestire questo ruolo”.

Dopo 5 turni la Flavioni è con 6 punti al terzo posto in classifica. Un bilancio di questa prima parte di campionato che Federica giudica più che positivo.

“Direi proprio di si – continua – un peccato solamente la sconfitta interna con il Teramo dove ci siamo giocate la partita sino alla fine. Ma dobbiamo sempre tenere conto che loro hanno fatto investimenti importanti mentre noi invece siamo tutte locali e con un gruppo di ragazze molto più giovani di me che devono fare esperienza. Ma va bene così. Siamo convinti che in questo campionato possiamo dire la nostra”.

E tutto ciò malgrado una situazione di impianto di allenamento che sicuramente non aiuta.

“Infatti – continua – purtroppo da alcuni anni non abbiamo il nostro impianto di gioco perché è crollato il tetto e quindi dobbiamo allenarci in un altro che ospita altre discipline e quindi con meno giornate ed orari ridotti. Ma malgrado questi problemi l’entusiasmo è sempre lo stesso e quindi noi continuiamo a guardare avanti”.

Avete un trascorso di serie A1. Sicuramente questo è un traguardo che volete nuovamente raggiungere.

“Assolutamente si – conclude – noi siamo consapevoli che possiamo essere competitivi sino alla fine. E questa mia consapevolezza è quella di tutto il gruppo. L’impegno da parte nostra sarà massimo. Poi il campo deciderà se ho ragione o torto”. 

(Foto: Flavioni Civitavecchia)