Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/postogna_italia_2.jpg

Italia dai due volti: la Grecia passa allo scadere

Nazionale maschile

Dal +6 al -1 in un tempo. L’Italia regala il secondo tempo e perde 28-27 ad Atene, in casa della Grecia, nella seconda e ultima amichevole sul campo degli ellenici – ieri pareggio 27 a 27 – in preparazione alle qualificazioni ai Mondiali di Germania e Danimarca del 2019. Sconfitta con gol avversario a 4’’ dalla fine firmato Mallios, a coronare una rimonta che i greci rincorreranno per tutta la ripresa.

Nei primi 30’ di partita, l’Italia gioca un’ottima Pallamano. Il premio è il primo, vero tentativo di fuga della partita: dall’equilibrio iniziale (8-8 al 15’ e 13-13 al 24’), Skatar e compagni fanno seguire un break di 6-0 che li mette nettamente avanti agli avversari. In avvio di secondo tempo la Grecia risponde con un parziale di 4-0 che rimette tutto in discussione. L’Italia si sblocca dopo 6’. Nuovo tentativo di allungo all’ingresso nell’ultimo quarto d’ora, 24-20 azzurro. I greci tornano, 27-26 al 56’. Pareggio un minuto dopo e poi il sorpasso finale.

Così il Direttore Tecnico, Riccardo Trillini: “Una partita pareggiata e una persa di misura all’ultimo secondo potrebbe lasciar pensare, visto che la Grecia in tempi passati ci dava del filo da torciere, che l’Italia possa essere contenta di questa trasferta. In realtà, per come sono andate le partite, noi ci stiamo dimenticando che siamo migliorati non solo nel gioco, ma anche nella struttura difensiva. Abbiamo dei giocatori con ottime doti fisiche, che ci permettono di schierare una difesa importante. Nel secondo tempo di oggi lo abbiamo dimenticato: stavamo vincendo sul +6 con un gioco ottimo, in velocità, e poi abbiamo pensato di gestire la partita e questo ha causato la sconfitta. Ben ci sta: dobbiamo assolutamente imparare a giocare fino all’ultimo minuto e i giovani devono capire che sono forti e non avere paura di sbagliare”.

Qualche giorno di stop sul finire del 2017 per gli azzurri, che faranno domani rientro in Italia. Dal 3 gennaio trasferimento in Alto Adige. Due test match, il 5 gennaio contro una selezione altoatesina e l’8 gennaio contro Israele, entrambi alla Palestra “Karl Wolf” di Merano, anticiperanno le sfide dell’11, 12 e 13 gennaio contro Romania, Ucraina e Far Oer, al Pala Resia di Bolzano, per le qualificazioni ai Mondiali 2019.

venerdì 29 dicembre
h 19:30 | Grecia – Italia 28-27 (p.t. 13-17)
Grecia: Kostakidis 5, Moraitis, Basmalis 3, Ladakis, Mylonas 2, Mallios 6, Loizos, Kritikos 3, Andreou 2, Dompris, Tziras 4, Ioannou, Despos, Papadionsyou 3, Arapakopoulos, Karampourniotis, Zampounis 2, Kotadinis
Italia: Postogna, Starcevic 1, Venturi, Maione, Turkovic 5, Pivetta 1, D’Antino, Ebner, Savini 1, Fovio, Bulzamini 1, Moretti 7, Dapiran 1, Volpi 3, Parisini 2, Skatar 4, Luciano 1. All: Riccardo Trillini

giovedì 28 dicembre
h 20:30 | Grecia – Italia 27-27 (p.t. 14-14)
Grecia: Kostakidis 3, Moraitis, Basmalis 3, Ladakis, Mylonas 4, Mallios 6, Loizos, Kritikos, Boukovinas, Andreou, Dompris 1, Tziras 3, Ioannou 1, Despos, Papadionsyou 3, Arapakopoulos 1, Karampourniotis, Zampounis 2, Kotadinis
Italia: Postogna, Starcevic, Venturi 1, Maione 2, Turkovic 3, Pivetta 3, D’Antino 1, Ebner, Savini 1, Fovio, Bulzamini 3, Moretti 2, Dapiran 1, Volpi 3, Parisini 1, Skatar 5, Luciano 1. All: Riccardo Trillini

Il programma delle gare di qualificazione ai Mondiali 2019 al Pala Resia di Bolzano:

giovedì 11 gennaio
h 16:30 | Ucraina - Far Oer
h 19:00 | Italia - Romania

venerdì 12 gennaio
h 16:30 | Far Oer - Romania
h 19:00 | Italia - Ucraina

sabato 13 gennaio
h 18:15 | Romania - Ucraina
h 20:45 | Italia - Far Oer [diretta TV Sportitalia]