Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/Pressano_CoppaItalia_2.jpg

Pressano, che impresa: ai trentini la Coppa Italia

Il Pressano vince la 33^ Coppa Italia maschile e conquista il primo trofeo della sua storia, scrivendo il suo nome nell’Albo d’Oro della Pallamano italiana. Partita perfetta della squadra di Branko Dumnic, al cospetto del Bolzano campione d’Italia e avversaria degli ultimi anni nel Girone A. Il finale è 26-20, uno scarto che dice tutto del peso della prestazione offerta dai trentini.

E pensare che l’inizio del confronto era stato tutto degli uomini di Alessandro Fusina, avanti 4-0 dopo i primi 10’ di gioco e con Dumnic che ha già speso un time-out. Il primo gol di Pressano arriva 11’, ma è il via-libera a una prestazione autorevole. Al 15’ il pareggio, 4-4. Salgono le percentuali di parate di Valerio Sampaolo, scendono – dopo un inizio ai suoi livelli – quelle di Mate Volarevic. Pressano ha ancora in serbo, però, il suo momento migliore. Quello che porta fino al 14-9.

Nella ripresa Bolzano prova a reagire. A 12’ dalla fine Fusina finisce i time-out a disposizione, ma la luce, in casa degli altoatesini, è spenta. Pressano trova in Adriano Di Maggio, conversanese DOC e incitato dal suo pubblico, l’uomo-chiave nell’allungo che, di fatto, chiude i giochi. Al time-out di Fusina, l’ultimo dei due, è 22-15 con 48’ sul cronometro. L’ultima interruzione, stavolta voluta da Dumnic, è già antipasto della festa, perché i gialloneri conducono 24-18. 

Alla fine è festa grande. Pressano è sul tetto d’Italia, dopo un cammino perfetto, eliminando Bologna - ai tiri dai 7m - nei quarti, l'Albatro in semifinale e, con una finale da incorniciare, Bolzano. Da applausi.

h 20:00 | Pressano – Bolzano 26-20 (p.t. 14-9)
Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Moser M, Bolognani 1, Chistè 1, D’Antino 4, Di Maggio 5, Giongo 5, Bertolez 1, Sampaolo, Alessandrini 1, Folgheraiter, Senta 4, Moser N. 1. All: Branko Dumnic
Bolzano: Volarevic, Moretti 4, Sonnerer 2, Riccardi, Dapiran 7, Waldner, Mittersteiner, Kammerer, Stricker 3, Sporcic 1, Gufler, Pescador, Mbaye, Gaeta 1, Innerebner 1, Turkovic 1. All: Alessandro Fusina
Arbitri: Simone – Monitillo

La classifica finale della Coppa Italia:

1. Pressano
2. Bolzano
3. Conversano
4. Teamnetwork Albatro
5. Junior Fasano
6. Bologna United
7. Trieste
8. Cingoli