Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/pallamano_oderzo_A1.jpg

Festeggia Oderzo: la Serie A1 è tua!

Serie A2 Maschile

È Oderzo a conquistare la promozione in Serie A1 per la prossima stagione e ad alzare al cielo la Coppa Italia della Serie A2 Maschile. Dopo tre giorni di gare che, a Borgo San Lorenzo, hanno visto sfidarsi le migliori otto formazioni della serie cadetta, non sono bastati 60’ di gioco per decretare un vincitore, e solo dopo i tempi supplementari a spuntarla è la formazione opitergina, capace di superare in finale un ottimo Crenna, dopo aver battuto nei quarti di finale il Putignano (24-22) e in semifinale il Rapid Nonantola (27-22).

LA PARTITA. Davanti ai 600 spettatori del Palasport toscano, si parte forte con la formazione guidata da Alessandro Cavallaro che cerca subito di imporre il ritmo alla sfida portandosi sul 2-0 con Campodall’Orto e capitan Paladin. Il Crenna ribatte e risponde presente, conquistando il pareggio prima e rispondendo poi ai colpi degli avversari, in un primo tempo che ha visto le due formazioni avvicendarsi colpo su colpo e concludersi con 9-8 a favore del team di Gallarate, grazie ad un break di +3 conquistato negli ultimi minuti di gioco.

Nuovo tempo, stesso copione, nei secondi 30’ di gioco che vedono un momentaneo guizzo dell’Oderzo che grazie alle reti di Riccardo Mazzariol si porta avanti sul 15-12 in quella che ha l’aria di un tentativo di fuga. Il Crenna peró è squadra coriacea e il ricco bottino di Coppa Italia e promozione troppo ghiotto per mollare, così al 18' si torna a impattare sul 16-16 con i portieri sugli scudi e Oderzo bravo a trovare il provvidenziale pareggio a quattro minuti dal termine del tempo regolamentare con l’ottimo Mazzariol (a fine gara miglior marcatore con 8 reti). 

Ai supplementari è la stanchezza a farla da padrone, con il Crenna che accusa i tre giorni di gare e i veneti che nei secondi 5’ supplementari piazzano il decisivo break di +3 che rende inutile l’ultima rete di Provenzi e mette fine alla contesa con il parziale di 24-20 per Oderzo.

Duplice la vittoria dei giovani veneti, promossi nella prossima stagione di Serie A1 e premiati come vincitori della Coppa Italia di categoria dal vice-presidente federale, Gianni Cenzi, che a fine gara ha espresso grande soddisfazione per il successo di pubblico e per l’ottima organizzazione curata congiuntamente da Fiorentina Handball, Pallamano Mugello e Pallamano Scarperia: “Anche questa volta le squadre, gli atleti, il pubblico, le Società, la gente del territorio ha risposto meravigliosamente ed è stata una manifestazione bellissima. C’è stato uno spettacolo nello spettacolo, continuiamo su questa strada, anche oggi abbiamo il segnale che la pallamano è viva, la gente la vuole vivere ed essere partecipe a tutti i livelli a questi eventi che la Federazione con grande impegno cerca di organizzare”.

h 16:00 | Crenna - Oderzo 20-24 d.t.s. (p.t. 9-8) 
Crenna: Ritucci, Corazzin, Introini, Primon 3, Fajardo 2, Laricchiuta M. 2, Garza 5, Bragato, Provenzi 2, Bartoli, Dall’Ava 3, Laricchiuta C. 1, Mazza 2, Cartabia, Bagnaschi, Cenci. All: Francesco Cennamo
Oderzo: Campodall’Orto 4, Franceschini, Gioco 2, Marcuzzo, Mazzariol 8, Ongaro, Paladin A. 4, Paladin M. 4, Tonon, Makosa, Hadzimovic, Karrobi, Milovanovic, Da Tre, Segat, Stival 2. All: Alessandro Cavallaro
Arbitri: Passeri - Rinaldi