Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/tiro-6m-cingoligaeta.jpg

Tra Gaeta e Cingoli è un dentro-fuori: in palio una fetta di salvezza

Serie A1 Maschile

Quella per non retrocedere, è una lotta che sta tenendo banco almeno quanto la corsa Play-Off, dopo le 20 giornate fin qui trascorse in Serie A1 Maschile. Il campionato ha detto che, almeno per il momento, sono Bologna, Cingoli ed MFoods Carburex Gaeta le principali indiziate a giocarsi fino alla fine l’ultimo posto utile per la permanenza nella massima categoria.

A 6 turni dal termine della Regular Season, qualcosa è affidato a possibili colpacci – leggi Gaeta in trasferta a Trieste –, ma molto è demandato agli scontri diretti, autentici crocevia della stagione di marchigiani, laziali ed emiliani. Ecco, gli scontri diretti: sabato si gioca per la 21^ giornata e il calendario riserva la sfida, sul 40x20 di Benevento, fra Gaeta e Cingoli. 

Non è un dentro-fuori, ma quasi. La squadra allenata da Salvatore Onelli può gestire un vantaggio di quattro lunghezze su quella cingolana. Un divario importante, ma che non lascia spazio a cali di concentrazione. “Stiamo preparando la gara con la solita concentrazione, ma senza troppe tensioni”, rivela il tecnico dei biancorossi. “A Cassano Magnago, domenica scorsa, abbiamo vissuto una giornata negativa, ma non sono preoccupato. Credo molto nei miei ragazzi e li vedo pronti per riscattare la brutta parentesi del Pala Tacca”. 

A Cingoli, invece, un risultato utile manca dal 2 febbraio scorso, dal 26-26 contro Siena, ultimo punto di una serie positiva aperta la settimana prima, sempre al Pala Quaresima, battendo Fondi. “Con i ragazzi stiamo lavorando molto sotto l’aspetto difensivo – sottolinea il tecnico Nando Nocelli –, cercando di arginare l’attacco molto ben organizzato di Gaeta, che può contare su diverse soluzioni. È vero: non facciamo punti dal 2 febbraio, ma in ogni partita non abbiamo mai mollati e siamo sempre stati in grado di mettere in difficoltà le nostre avversarie. Stiamo lavorando sull’aspetto mentale, sulla capacità di tenere alta la concentrazione per tutta la durata della partita in vista di un rush finale di stagione che si rivelerà delicato e importantissimo per noi”. 

Lo sguardo agli avversari, da ambedue le parti, è d’obbligo. “Cingoli è una squadra rapida – dice Onelli –, con delle ottime individualità, un ottimo portiere e un organico affiatato. Nocelli e Bincoletto, in particolare, si stanno ben comportando. Sarà una gara difficile, ma se saremo in grado di estraniarci da fattori esterni e dalla tensione, abbiamo tutto per fare un’ottima prestazione”. Fronte opposto: “Gaeta è una formazione tosta, ben attrezzata in difesa, grazie a giocatori che possiamo ritenere esperti in questo campionato, ma dotata anche di una ottima organizzazione di attacco e di tanti schemi su cui contare. La trasferta? È alla portata. Come loro hanno portato via da Cingoli i due punti, anche noi siamo in grado di farlo. Ho piena fiducia nei miei ragazzi e nella loro voglia di restare in Serie A1”.

Pala Valentino Ferrara di Benevento teatro del confronto. Sfida affidata alla direzione arbitrale della coppia Cosenza – Schiavone, con inizio alle ore 17:30 e live streaming su PallamanoTV (www.pallamano.tv).