Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/42_Siena.jpg

Coppa Italia: Siena - Bolzano e Salerno - Cassano Magnago in finale

Coppa Italia

La new entry Ego Siena contro i campioni in carica del Bolzano. E poi, al femminile, le detentrici del titolo della Jomi Salerno opposte alla sorpresa Cassano Magnago. In un vibrante pomeriggio di Pallamano, il Palaestra di Siena regala i verdetti che decidono le finali di uomini e donne delle Finals 2020 di Coppa Italia. Tutto si deciderà domani pomeriggio, alle 16:00 con Salerno – Cassano Magnago e subito a seguire, alle 18:00, con Siena – Bolzano. 

Al maschile il Bolzano, cannibale degli ultimi anni, centra la sesta finale consecutiva. Un cammino impressionante di Turkovic e compagni, che sulla loro strada troveranno ora i padroni di casa del Siena, novità del panorama nazionale, ma anche squadra con tanti uomini – da Fovio a Radovcic – abituati a questi palcoscenici e a queste sfide decise all’ultimo pallone. 

Finale inedita anche nel femminile: la Jomi Salerno, campione d’Italia e detentrice della Coppa Italia, dovrà vedersela col brio e con la freschezza atletica di un Cassano Magnago che, senza timori sorta, ha buttato fuori dalla competizione il Sudtirol Brixen, la capolista del campionato di Serie A1. 

Final Fase Ora Match Risultato Match Report
F4F Semifinale h 14:30 Sudtirol Brixen - Cassano Magnago 29-30 d.t.r. Download PDF 
F4F Semifinale h 16:30 Mechanic System Oderzo - Jomi Salerno 21-29 Download PDF 
F8M Semifinale h 18:30 Bolzano - Cassano Magnago 26-22 Download PDF 
F8M Semifinale h 20:30 EGO Siena - Pressano 22-20  Download PDF

Il programma di domani:

Final

Fase

Ora

Match

F4F

Finale 3°-4°

h 12:00

Sudtirol Brixen – Mechanic System Oderzo

F8M

Finale 3°-4°

h 14:00

Cassano Magnago – Pressano

F4F

Finale 1°-2°

h 16:00

Cassano Magnago – Jomi Salerno

F8M

Finale 1°-2°

h 18:00

Siena - Bolzano

IN DIRETTA. Tutte le sfide delle Finals di Coppa Italia sono trasmesse in diretta su Eleven Sports (www.elevensports.it), oltre che sui canali digitali Facebook (www.facebook.com/pallamanotv) e YouTube (www.youtube.com/pallamanotvfigh) di PallamanoTV. Contenuti speciali sono online in tempo reale sull’account Instagram @federazioneitalianahandball.  

Il tabellone maschile aggiornato:

tabellone2020 maschile

Il tabellone femminile aggiornato:

tabellone2020 femminile

Il resoconto dettagliato delle gare di oggi: 

[Final4 femminile] Brixen – Cassano Magnago 30-31 d.t.r. 

Una partita bellissima regala al Cassano Magnago l’immensa gioia dell’accesso alla finale di Coppa Italia femminile. Si decide tutto ai tiri dai 7m, dove Barbosu segna il penalty decisivo dopo gli errori altoatesini di Tasic e Federspieler, spedendo le amaranto dritte in finale. Ribaltato ogni pronostico: Cassano Magnago non aveva mai vinto quest’anno contro le brissinesi, capolista della Serie A1.

Come se non bastasse la lotteria conclusiva per raccontare il match, un dato in più: la squadra di Bellotti passa dopo essere sprofondata fino al -6 in corso di gara. Dal 19-13 in favore di Brixen al 36’, bisognerà attendere il 22-22 di Cobianchi al 49’ per vedere completata una rimonta prepotente, fatta di voglia e determinazione, da parte di Cassano Magnago. L’ultima porzione di gara è un fantastico condensato di emozioni: Barbosu e Tasic si rispondono per l’ultimo botta e risposta che fissa il punteggio sul 26-26. Poi non segna più nessuno, con Cassano Magnago che attacca male sull’ultimo possesso. Dalla linea della carità è Barbosu a spalancare le porte del paradiso alle amaranto. 

[Final4 femminile] Oderzo – Salerno 21-29 

A fronte di una prima semifinale combattutissima, la prova di forza della Jomi Salerno sulla Mechanic System Oderzo è invece molto più limpida e netta. Le campionesse d’Italia e detentrici del titolo si impongono col risultato di 29-21 (p.t. 16-9) e potranno difendere quanto conquistato lo scorso anno nell’ultimo atto della manifestazione, domani alle ore 16:30. 

Il divario finale è frutto di una perfetta interpretazione della sfida da parte delle ragazze di Avram, padrone del campo già dal primo tempo. Primo solco scavato già al 9’, quando un taglio di Stettler, ben innescata da Gomez, porta il parziale sul 5-2 e costringe il duo Cavallaro-Nasta al time-out. L’interruzione delle venete non muta il trend: Dalla Costa trasforma dai 7m il 7-3, incrementato al 16’ nonostante la quarta rete delle opitergine firmata Jovanovska (10-4). Intervallo sul 16-9 in favore delle campane e ripresa con ben pochi sussulti. Finisce 29-21, Salerno stacca il pass per la finale.

25

[Final8 maschile] Bolzano – Cassano Magnago 26-22

Dopo aver vinto un confronto ciascuna in campionato, Bolzano e Cassano Magnago tornano ad affrontarsi per la Coppa Italia. Ne viene fuori un confronto duro, dalla posta in palio alta e che gli altoatesini vincono 26-22 (p.t. ). È la sesta finale consecutiva dei bolzanini, più forti anche degli accadimenti di una partita ricca di colpi di scena, in cui la squadra di Dvorsek ha dovuto, dal 40’, fare a meno di Turkovic, fino a quel momento MVP indiscusso e sanzionato con un cartellino rosso per un intervento difensivo giudicato eccessivamente falloso.

Stessa sorte anche per Scisci, specialità difensivo dei lombardi, in un confronto perciò ricco di acuti, ma anche caratterizzato da un sostanziale controllo di Bolzano. Un Mate Volarevic strepitoso e la capacità di attingere dall’immenso bagaglio tecnico del roster, sono le armi dei campioni d’Italia. Già alla mezz’ora il primo cambio di ritmo, con le squadre alla pausa sul 13-8. Kolec sull’altra panchina le prova tutte: cambia difesa con Bortoli e Marzocchini davanti, fa ruotare i terzini, si aggrappa al cuore e alla classe di Savini e Moretti, rallentati però dalla fatica nel corso della ripresa. Bolzano, dalla sua, ha uomini ed esperienza per gestire il tesoretto: al 43’ è di Sonnerer il 19-14, che anticipa di qualche istante la rete di Udovicic in appoggio per il 24-19. A Felipe Gaeta dalla linea dei 7m il compito di chiudere la sfida col 25-20. Poi Bolzano accompagna per mano la sfida e pensa già a domani.

[Final8 maschile] Siena – Pressano 22-20 

Per la prima volta nella sua giovane storia, la Ego Siena approda in finale. Lo fa eliminando il Pressano in rimonta, approfittando delle difficoltà in attacco nella ripresa dei trentini – 7 gol in 30’ – e rimontando lo svantaggio maturato al termine del primo tempo (13-11). Finale al Palaestra: 22-20, con una serie di bordate decisiva di Yousefinezhad, rimesso in sesto per l’occasione, e l’ottima prestazione del giovane Niko Kasa, nominato MVP del match.

Il secondo tempo gagliardo di Siena risolve la sfida a distanza tra gli estremi difensori Fovio e Sampaolo, due giganti della Serie A1 e protagonisti assoluti della sfida. Ma impatta in maniera violenta sulla gara anche un altro portiere: Alessandro Leban, che para due tiri dai 7m – uno dei quali decisivo nel finale – e dà una enorme ai senesi nella corsa verso la finale. Nella ripresa il crocevia: Ricobelli infila alle spalle di Sampaolo il 20-17, con Pressano che insegue e si aggrappa alla sfida. Poi Kasa, col timer che dice 59’07’’. Il 22-20 non lascia spazio a ulteriori rimonte. Siena in finale.

(foto: Paolo Lazzeroni)