Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/nazionale-maschile-videoconferenza.jpeg

Gli azzurri si “radunano” in videoconferenza

Nazionale maschile

Anche l’Italia maschile della Pallamano deve adeguarsi alle costrizioni da Covid-19. E ieri sera (giovedì) proprio gli azzurri si sono ritrovati in videoconferenza per un saluto da parte dello staff tecnico guidato dal DT Riccardo Trillini, ma anche per fare il punto della situazione a circa cinque mesi dal ritorno in campo in gara ufficiale per le qualificazioni agli EHF EURO 2022 di Ungheria e Slovacchia. 

All’incontro hanno preso parte anche il consigliere federale Marcello Visconti e i membri dell’Area Performance coordinata dal professor Stefano D’Ottavio, il cui intervento è stato finalizzato a fornire alla squadra uno sviluppo ulteriore del programma di lavoro individuale, rispetto anche a quanto già portato avanti nelle settimane scorse. 

“Era importante ritrovarsi pur nella impossibilità di non potersi radunare fisicamente”, commenta Trillini. “Ed è anche importante sfruttare questi mesi in cui, senza la pressione della stagione, di positivo c’è che ogni atleta ha il tempo per lavorare su eventuali carenze fisiche o comunque su quello che non aveva tempo di migliorare in corso di campionato. In attesa di poterci ritrovare, sfrutteremo queste videoconferenze anche in futuro sotto forma di riunioni tattiche finalizzate ad approfondire gli aspetti di gioco che ci interessano e che ci serviranno al ritorno in campo”.  

Il prossimo step che chiamerà in causa l’Italia maschile è fissato per il prossimo 16 giugno, quando a Vienna, nella sede della EHF (European Handball Federation), si terrà il sorteggio che stabilirà la composizione dei gironi e quindi le avversarie di Parisini e compagni.