Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/cobianchi-salerno-supercoppa21.jpeg

Serie A Beretta: pari tra Oderzo e Salerno, Cassano Magnago corsara a Cingoli

Serie A Beretta

Pari e patta in vetta, sprint di Cassano Magnago in zona-salvezza. I recuperi infrasettimanali della Serie A Beretta femminole impattano tanto sulla coda, sì, ma meno sul primo posto. Perché l’atteso big match tra Mechanic System Oderzo e Jomi Salerno finisce con un 24-24 (p.t. 9-13) che aiuta le campane a mantenere invariato il divario proprio sulle inseguitrici venete. I punti restano tre, il che significa, con altrettante partite da giocare per ciascuna squadra, prima posizione servita sul piatto d’argento per la squadra di Laura Avram. Con 180’ da giocare può succedere di tutto. Del resto è successo di tutto anche in molto meno al Pala Masotti: Salerno incassa il pareggio di Colloredo a tempo scaduto, peraltro terza rete consecutiva delle giallonere che, pensate, al 56’ erano sotto 23-21 dopo il sette metri relizzato da Gomez. Partita dura: ben arginata Gomez (tre gol), Salerno si affida alle veterane – capitan Napoletano autrice di sei reti – e costruisce nella prima metà un tesoretto consistente. Che però basta a metà, perché Oderzo rovina festa e fuga delle salernitane, tenendo ancora in bilico il discorso primo posto. Certo, con sei punti in ballo le chances di rovesciare tutto sono poche, anche se in chiave play-off Oderzo fa paura: il bilancio stagionale delle ragazze di Cavallaro contro Salerno è di due vittorie e un pari tra campionato e Coppa Italia. 

Chi invece si allegerisce l’anima è il Cassano Magnago. Contro la Santarelli Cingoli serviva vincere ad ogni costo, anche in trasferta. E le lombarde lo fanno imponendosi sul 29-23 (p.t. 14-14) al Pala Quaresima. Nel primo tempo è tutto in bilico, ma nella ripresa le amaranto di Sasa Milanovic fuggono via. È la giornata delle veterane – 13 gol in due per Del Balzo e Cobianchi – ma anche della più giovane Romualdi, a segno in sei occasioni. La partita si decide nei momenti iniziali della ripresa: 7-2 di parziale, dal 15-14 al 21-16, per aprire i conti. Cingoli non molla, getta il cuore oltre l’ostacolo e con Lenardon trova il 22-21 che riapre tutto. Time-out Milanovic. Al rientro altro break cassanese (2-0). Stavolta Cingoli non ne ha più. Il 29-23 lo fissa capitan Cobianchi. Cassano Magnago sale a 12 punti, a +3 dalla zona retrocessione. 

Sabato la Serie A Beretta femminile torna in campo per la 25^ giornata.

  Giorno Ora Partita Risultato Match Report
20^ 6 aprile h 19:00 Santarelli Cingoli - Cassano Magnago 23-29 Download PDF 
18^ 6 aprile h 20:00 Mechanic System Oderzo - Jomi Salerno 24-24 Download PDF

La classifica attuale con le partite giocate da ciascuna squadra: 

Jomi Salerno 38 pti (21 partite), Mechanic System Oderzo 35 (21), Brixen Sudtirol 34 (22), AC Life Style Erice 32 (22), Alì-Best Espresso Mestrino 25 (20), Cassa Rurale Pontinia 22 (17), Ariosto Ferrara 20 (20), Guerriere Malo 18 (22), Cassano Magnago 12 (21), Cellini Padova 9 (21), Leno 9 (20), Nuoro 6 (19), Santarelli Cingoli 4 (18)

(foto: Davide Bianchi)