Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/deangelis-campus-vsbologna.jpg

Dolce esordio per il Campus Italia: vittoria casalinga contro Bologna

Campus Italia

Il giorno dell’esordio non è mai banale, non è mai come gli altri. E l’emozione si avvertiva sui volti, nelle espressioni, nei gesti dei ragazzi del Campus Italia, nella sfida che oggi, ne “La Casa della Pallamano” di Chieti, ha segnato il debutto della squadra federale nel Girone B della Serie A2 maschile. In questi casi è banale dirlo, ma, sì, buona la prima. Perché i ragazzi guidati da Riccardo Trillini battono 26-22 (p.t. 11-9) il Bologna United e iniziano nel migliore dei modi il loro percorso tra i senior.

“Nelle ultime quattro partite, tra amichevoli e questa prima gara ufficiale, siamo sempre migliorati”. Lo dice Trillini a fine partita, nella prima analisi post-campionato in casa Campus Italia. “Nei test match avevamo mostrato grande tensione e la paura di sbagliare, la poca scioltezza si vedono ancora e si sono viste anche oggi. I ragazzi sanno di essere sotto la lente d’ingrandimento e che ogni loro errore pesa. In realtà dobbiamo imparare a capire che la rosa lunga è un valore aggiunto e che può permetterci anche qualche errore in più e meno tensione. Comunque sono contento: ci comportiamo sempre meglio e andrà crescendo col tempo anche il nostro gioco di squadra. Ad ogni modo continueremo a lavorare sugli aspetti individuali dei ragazzi, cercando già dalle prossime settimane di equilibrare il livello tecnico dell’organico e garantendoci così la possibilità di ruotare con maggiore continuità durante le partite”. 

Sull’altra panchina siede Emanuele Panetti, alla prima stagione sulla panchina emiliana. “Eravamo venuti qui alla ricerca di punti, anche perché sapevamo che i ragazzi del Campus Italia sono insieme da poche settimane e sono sicuro che col passare delle giornate saranno in grado di mettere in difficoltà squadre anche blasonate del nostro girone. Abbiamo avuto un po’ di problemi in attacco – la sua analisi – e abbiamo preferito concentrarci sulla difesa in queste prime settimane. Il Campus è una squadra che va a mille, per cui il nostro intento qui è stato quello di allungare i tempi del gioco d’attacco e rinunciare quasi del tutto alla seconda fase. Abbiamo deciso di giocarcela a viso aperto sulla difesa schierata e difendendo a nostra volta in modo aggressivo per cercare di metterli in difficoltà. Penso che abbia pagato”. 

Campus da domani (lunedì) di nuovo in campo “La Casa della Pallamano”. Allenamenti, ritmi sempre elevati e sguardo rivolto alla trasferta di sabato prossimo, la prima stagionale, sul campo della Santarelli Cingoli.

Giorno Ora Partita Risultato Match Report
11 settembre h 17:30 Campus Italia - Bologna United 26-22 Download PDF

(foto: Fabrizia Petrini)