images/degiorgio-foto-conversano-naerbo.jpeg

European Cup: Conversano batte Nærbø 27-25 nella bolgia del Pala San Giacomo

European Cup

Conversano stasera (sabato) fa rima con ‘applausi’. Al Pala San Giacomo, nell’andata del terzo turno di European Cup, la squadra di Alessandro Tarafino batte 27-25 (p.t. 15-15) i norvegesi del Nærbø, sesta forza della REMA1000-ligaen, regalando una serata da ricordare alla pallamano italiana. Da qui si ripartirà il 4 dicembre, questa volta sul campo degli scandinavi già saggiato dalla Raimond Sassari nel secondo round della competizione. E per i pugliesi c’è forse qualcosa di più prezioso del +2 da portare nella valigia: la consapevolezza di poter dire la propria senza timori di sorta. 

Che l’atmosfera sia quella delle grandi occasioni lo si capisce dai quasi 2mila spettatori sugli spalti. La partita non tradisce le attese. Ritmi vibranti, Conversano sfrontata e Nærbø all’angolo. Ma non all’inizio, perché gli ospiti partono meglio e sono avanti 3-0 con Svensgård. Il primo gol conversanese è di Nelson, ma i norvegesi restano ancora al timone del match. Al quarto d’ora massimo vantaggio del Nærbø (9-5). La risalita di Conversano è lenta, paziente, ma inesorabile. Due squilli del solito Nelson valgono l’11-10. Il pari lo segna Degiorgio. E poi così, botta e risposta, si procede fino al 15-15 che chiude la prima mezz’ora.

Si riparte dalla parità. Ma Conversano gioca bene, è in palla e spinge sull’acceleratore. Sciorsci e Haugseng si rispondono a distanza (16-16), poi Moretti e Abdurahmanovic, quest’ultimo sfruttando al meglio il passaggio in superiorità numerica, fanno il 18-16. Nel mezzo anche un Di Giandomenico superlativo tra i pali: l’estremo difesore di origine abruzzese sale di tono, si carica e sarà una costante di tutto il secondo tempo dei pugliesi. Perla di Radovcic su pallonetto e massimo vantaggio (19-16) al 37’. Nærbø soffre, ma sa reagire: 19-18 di Halvorsen e al 45’ pareggio di Haugseng (20-20). Gli scandinavi toccheranno anche il +1 sul 24-23, annullato però da Radovcic e Moretti autori del break che vale il contro-sorpasso (25-24) al 53’. In tutto questo là dietro c’è il solito Di Giandomenico. Hamre pareggia (25-25) al 57’, ma le battute conclusive sono un mologo dei campioni d’Italia. Circolazione di palla fluida e per due volte Degiorgio viene atterrato con un fallo che porta ai sette metri. L’incombenza spetta a Demis Radovcic. L’esito è pressoché scontato. Due gol e 27-25.

Il Pala San Giacomo ribolle ed è giusto così: stasera si festeggia. Da domani testa al ritorno del 4 dicembre in Norvegia.

Giorno Fase Partita Risultato Match Report
27 novembre R3 (andata) Conversano - Nærbø 27-25 Download PDF
4 dicembre R3 (ritorno) Nærbø - Conversano    

(foto: Vanni Caputo)