images/possamai-conversano-azione.jpg

La Serie A Beretta assegna lo Scudetto: Conversano - Fasano in campo per gara-1

Serie A Beretta

Due pugliesi per lo Scudetto. Prende il via domani (mercoledì), al Pala San Giacomo, la serie di finale che metterà di fronte Conversano e Junior Fasano per l’assegnazione del 52esimo tricolore nella storia della Serie A Beretta. Tutto è raccolto in pochi giorni: a gara-1 di domani sera (ore 20:00), seguirà il secondo match – già potenzialmente decisivo – del 29 maggio alla Palestra Zizzi, dove i fasanesi avranno la possibilità di essere padroni di casa anche per la eventuale gara-3 del 31 maggio. 

Copertura in diretta per l’intera serie di finale garantita su Eleven Sports, broadcaster ufficiale del massimo campionato maschile e femminile. Le coordinate sono quelle di sempre: https://elevensports.com/it/italy, con possibilità di effettuare il login anche con il proprio account Facebook o Google. Eleven Sports è disponibile anche con l’app per smartphone e tablet su iOs e Android, oltre che sulle smart TV sfruttando l’app dedicata o dispositivi come Chromecast, Android TV o Amazon Fire. 

IN SEMIFINALE. Entrambe le sfidanti hanno archiviato l’incombenza già dopo gara-2. Per Conversano doppia vittoria a spese della Raimond Sassari, 32-27 in Sardegna e 24-23 davanti al pubblico amico. Fasano, nonostante il forfait di pedine del calibro di Vito Fovio e Riccardo Stabellini per infortunio, è riuscita a risolvere con un gol di Albin Jarlstam allo scadere il match contro Brixen (26-25), dopo il pari nella prima partita giocata in Alto Adige (27-27). 

SENSAZIONI. Conversano ritroverà domani il pubblico del Pala San Giacomo a soli tre giorni di distanza dalla decisiva vittoria in semifinale contro Sassari. “Devo fare i complimenti alla squadra per le due partite giocate contro la Raimond e in particolare per l’impresa fuori casa in gara-1”, ha spiegato il tecnico Alessandro Tarafino. “Siamo felici e orgogliosi di avere raggiunto la finale. Fasano ha dimostrato di valere il primo posto. Sono arrivati in finale con merito, battendo Bressanone nonostante l’assenza di pedine fondamentali. Il derby? È sempre una partita particolare. Ricordo l’atmosfera della finale del 2018. Sono certo che ci sarà spettacolo dentro e fuori dal campo”.

Dall’altra parte la Junior Fasano, reduce da un percorso fatto di 23 risultati utili (20 vittorie e tre pareggi) in 26 partite giocate tra regular season e play-off. “Veniamo da due grandi stagioni e credo che questa finale sia il giusto premio”, è il commento di coach Francesco Ancona. “A questo punto non vogliamo fermarci. Questa squadra ha una forza straordinaria e che va oltre tutti i problemi che possono capitare lungo il percorso. Sapevamo dall’inizio che Conversano sarebbe stata la squadra da battere. Non possiamo fare altro che provare a farlo”. 

angiolini tiro derby

STORIA. Per la quinta volta è un derby pugliese ad assegnare il titolo italiano. Conversano e Fasano erano già state una contro l’altra nella serie che, nel maggio del 2018, si era conclusa a gara-3 con il terzo tricolore dei biancoazzurri dopo quelli del 2014 e del 2016. Il palmares dei biancoverdi è tornato ad arricchirsi più di recente, in particolare lo scorso anno: sesto Scudetto (2003, 2004, 2006, 2010, 2011, 2021) e possibilità di difenderlo a partire da domani. 

Conversano peraltro è sempre stata protagonista delle sfide pugliesi che sono valse lo Scudetto, tutte risalenti al quadriennio 2006-2010 in cui la salentina Casarano primeggiava sul palcoscenico nazionale. 

TANTI EX. L’elenco degli ex, da una parte e dall’altra, è notevole e contribuisce a dare fascino al confronto. Due di loro, fra i più illustri della lista ed entrambi nelle fila di Fasano, non ci saranno: sono Riccardo Stabellini e Vito Fovio – quest’ultimo con dieci Scudetti il giocatore italiano più vincente in attività –, entrambi usciti per infortunio nella trasferta della Junior a Bressanone in gara-1 di semifinale. 

Tra i fasanesi anche Zeljiko Beharevic e Carlo Sperti, quest’ultimo conversanese di origine, hanno vestito la maglia biancoverde. Al contrario il discorso vale per Umberto Giannoccaro, ex Fasano e ormai da anni capitano sul fronte opposto, come anche per Demis Radovcic. L’ala sinistra di Conversano, autentico giramondo della Serie A Beretta, ha vinto il titolo italiano in nove occasioni, di cui una con Fasano e tre con la sua attuale squadra.

Il programma della serie di finale Scudetto:

Gara

Giorno

Orario

Partita

Gara-1

mercoledì 25 maggio

h 20:00

Conversano – Junior Fasano

Gara-2

domenica 29 maggio

h 19:30

Junior Fasano – Conversano

Gara-3 (eventuale)

martedì 31 maggio

h 20:00

Junior Fasano – Conversano

Play-out

In parallelo con la finale Scudetto, mercoledì prenderà il via anche la serie dell’ultimo atto dei play-out. Si sfideranno Secchia Rubiera e Sparer Eppan, uscite sconfitte dopo gara-3 di semifinale. I due precedenti stagionali in regular season hanno sempre visto Appiano imporsi nettamente: 33-24 all'andata e 34-23 nella seconda partita giocata al Pala Bursi (ore 20:30), dove domani sera si aprirà la serie. Partite in diretta su Eleven Sports.

Il programma delle gare:

Gara

Giorno

Orario

Partita

Gara-1

mercoledì 25 maggio

h 20:30

Secchia Rubiera - Sparer Eppan

Gara-2

domenica 29 maggio

h 19:00

Sparer Eppan - Secchia Rubiera

Gara-3 (eventuale)

martedì 31 maggio

h 20:00

Sparer Eppan - Secchia Rubiera

(foto: Vanni Caputo)