Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/figh_airc_2.jpg
Alpe Adria Cup

La FIGH a sostegno dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

La FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) a sostegno dell’AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Un’importante partnership è stata stretta in occasione dell’International Handball Challenge, il format che ha portato la grande Pallamano internazionale, con la Nazionale azzurra e con l’Alpe Adria Cup, nelle città altoatesine di Merano, Bolzano e Bressanone.

Una vicinanza attiva ad una nobile causa, quella sposata dalla Federazione, in particolare nella persona del Vice-Presidente vicario, Stefano Podini, il quale ha espresso grande soddisfazione per il nuovo e significativo binomio creatosi fra la Pallamano e un fine così importante come quello legato alla ricerca sul cancro, con l’auspicio che l’International Handball Challenge possa aver rappresentato solo il principio di una proficua collaborazione da portare avanti su scala nazionale.

In definitiva, ennesima e importante iniziativa della FIGH, che più precisamente nell’ambito dell’Alpe Adria Cup, conclusa ieri a Bressanone, ha legato il proprio nome, attraverso attività di promozione del messaggio dell’AIRC sul campo, a sostenere fattivamente la ricerca.

“Lo Sport è senza dubbio uno dei nostri partner più importanti e credibili nel nostro continuo lavoro di ricerca di farmaci chemioterapici antitumorali”, ha commentato Antonio Maria Cartolari, Presidente del Comitato AIRC Veneto e Trentino-Alto Adige. “Ben 4 tumori su 10, infatti, sono prevedibili agendo sugli stili di vita. Lo Sport e quindi l’attività fisica sono fondamentali perché persone meno sedentarie sono sinonimo di minori malattie, compreso il cancro”.

Per tutte le informazioni sull’attività, a livello nazionale e locale, da parte dell’AIRC - Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, il sito ufficiale è www.airc.it.