Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/meran_u_19.jpg

Dal Territorio - Il Merano Under 19 è vicecampione d’Italia con tanti rimpianti

Svanisce a 6 secondi dalla fine il sogno di portare lo scudetto tricolore a Merano. I ragazzi dell’ Under 19 conducevano di 3 reti la finalissima con il Cassano, purtroppo due ingenuità nei secondi finali, hanno consentito ai lombardi di rientrare in partita prima e di pareggiare proprio allo scadere. Il contraccolpo psicologico ha poi fatto perdere ai supplementari lo scudetti che alla luce di quanto visto in campo sarebbe stato ampiamente meritato.
Non sono bastati i riconoscimenti a Riccardo Meletti (miglior portiere), Oliver Martini (miglior pivot), Leo Prantner e Luca Visentin (migliori ali) ad addolcire la pillola per una sconfitta che ha della beffa.
La stagione dei diavoli neri va in archivio con un secondo posto nell’ under 19, un quarto nazionale colto con la formazione under 17, ma soprattutto un brillante quinto posto in serie A1. Una stagione da incorniciare per i ragazzi meranesi che hanno dimostrato di potersela giocare con tutti e su tutti i campi. Trentadue punti conquistati, ma soprattutto la belle vittorie nei derby altoatesini con Brixen (2 volte) e Appiano (2 volte) ed il pareggio colto con il Bolzano.
A livello giovanile il dominio in regione è stato netto, peccato per le finali nazionali. Due titoli sfiorati ma la consapevolezza di aver fatto bene e la certezza che questo gruppo potrà giocare ad alti livelli anche nei prossimi anni.
Sempre in questo torneo U19 ottima la prestazione del Pressano che dopo avere perso lo scontro diretto con il Merano (vinceva 13 a 8 prima di capitolare per 20 a 16), ha concluso la manifestazione con un positivissimo quinto posto.
Stessa posizione anche per le ragazze dell’ Under 20 del Bressanone