Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/gargani-mugello-2021.jpg

Dal Territorio – Gol & Ambizioni. Veronica Gargani trascina l’Euromed Mugello

Dal Territorio - Area 5

Il girone C del campionato di Serie A2 femminile è giunto al rush finale e tra le formazioni che si stanno giocando l’accesso alla Final Eight c’è la Euromed Mugello, invischiata in una classifica cortissima che vede quattro squadre racchiuse in appena due punti.

Grande protagonista della stagione è il terzino Veronica Gargani, in testa alla classifica cannonieri, autentica trascinatrice della squadra toscana da ormai quindici anni. “Ho iniziato a giocare alle medie – dice Veronica - Il mio insegnante di educazione fisica ebbe l'ambizione e la determinazione negli anni ‘90 di avviare un progetto di diffusione della pratica della pallamano nelle scuole in una realtà, quella di Santa Croce Sull'Arno, dove la pallavolo faceva da padrona. Ho fatto gruppo sportivo, campionati giovanili e serie B nel Santa Croce, per poi trasferirmi nella Pallamano Montecarlo. Nel 2003 ho esordito in A2 con l'allora Pallamano Prato, ma è stato l'approdo alla Pallamano Mugello nella stagione 2006/2007 che ha sancito l'inizio di un mio personale percorso di crescita sportiva e umana che tutt'oggi continua in maniera proficua  grazie alle persone che la animano: compagne di squadra, allenatore, dirigenti fino ad arrivare al Ds Chiara Lavacchini e al Presidente Caterina Gambi che fino a pochi anni fa calcavano il 40x20 al mio fianco”.

Le ultime giornate vedranno la compagine toscana giocarsi addirittura il primato, ma senza montarsi la testa. “Step by step. Ad oggi ci aspetta un finale di campionato ad alta tensione. Concentrazione, consapevolezza dei propri mezzi e tanta voglia di divertirsi, vivendo a pieno ogni singolo istante che il campo ci regalerà, saranno gli ingredienti chiave per centrare un obiettivo presente più o meno consapevolmente fin da inizio stagione. Conquistare la Final Eight significherebbe la realizzazione di un sogno fatto di grande impegno, dedizione e infinita passione. Per quanto riguarda la promozione… Quello sarà un capitolo da scrivere a tempo debito, ora godiamoci il presente”.

Per Gargani stanno arrivando molte soddisfazioni anche a livello personale con la vetta nella classifica marcatori e tante attenzioni a livello nazionale. Fa un bell'effetto. È gratificante poter dare il proprio contributo all'ottimo rendimento della squadra. A tal proposito il nostro allenatore Matteo Lucii, grazie alle sue competenze, non solo a livello tecnico e tattico ma anche come preparatore atletico e mental coach, mette giorno dopo giorno in grado ognuna di noi di poter incrementare ed esprimere al meglio le proprie potenzialità, in un clima di fiducia reciproca e incondizionata che ci proietta oltre ogni ostacolo, e che trasforma la paura di sbagliare nel desiderio di osare”.