Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/grosseto-maschile-beach21-isabella-gandolfi.jpeg

Dal Territorio – Beach Handball. Grosseto si gode il “double”

Dal Territorio - Area 5
Grosseto è al vertice del beach handball italiano avendo conquistato lo scudetto sia nel torneo femminile che nel maschile; una storica doppietta nelle finali di Misano Adriatico. Tra i protagonisti Giulio Brizzi, atleta tra più presenti nella squadra toscana che ogni estate si fa notare nei vari tornei in giro per le spiagge italiane. “Considerando che tra mare e montagna preferisco il mare, il feeling è stato immediato” racconta Giulio. “Quello che mi ha fatto piacere la spiaggia – prosegue - è che li certe differenze non si sentono; a livello di fisico, di altezza, di gioco, di velocità. Il rapporto è stato agevolato anche dalla fortuna di avere allenatori nel presente e nel passato del calibro di Stefano Chirone e Vincenzo Malatino nelle file del Grosseto, due che con il beach è da qualche anno che ne hanno a che fare….”.
 
Per arrivare alle finali non è stato però semplice. Grosseto ha dovuto affrontare Olimpic Massa Marittima e Bastia nella fase di area, ottenendo solo vittorie. “Eravamo 3 squadre: noi, Olimpic Massa Marittima ed Bastia. Abbiamo fatto un girone all'italiana con prime due che si sono giocate il titolo di campione regionale”.
 
Infine l’avventura di Misano Adriatico, fronteggiando le migliori formazioni italiane. “E’ stato un torneo ben architettato ed entusiasmante. Ben architettato perché la formula regionale-nazionale è stata una buona trovata, entusiasmante perché è stato incerto fino alla fine. Il 2-0 dei gironi con Oderzo, il brivido dello scontro con Ventimiglia per il secondo posto ed infine la vittoria della finale, senza dimenticare gli scontri con Messina ed Fasano”.
 
(foto: Isabella Gandolfi)