Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/palarie-2021-teramo-final8-petrini.jpg

Dal Territorio – Il Teramo scalda i motori. La Brecciosa punta ai play off

Dal Territorio - Area 6

Dopo l’inizio della Serie A2 maschile, presto toccherà al torneo femminile che tra le formazioni impegnate vede anche la Teramo ASD, impegnata nel girone D, dove vorrà ripetere l’ottimo campionato della passata stagione e, possibilmente, migliorarlo. “Le novità sono sicuramente rappresentate da Valentina Terenziani e Elisabeth Galletti – dice il tecnico Serafino La Brecciosa – che abbiamo ingaggiato per cercare di svolgere un torneo sui livelli dell’ultimo. Con loro, una giocatrice di campo e un portiere, abbiamo completato l’organico, sfruttando la possibilità di intervenire sul mercato”.

Due innesti di spessore, per un campionato che vedrà la compagine abruzzese lottare fino alla fine per un posto alle Final8. “Non ci sono stati  movimenti in uscita – spiega il tecnico – una volta iniziata l’attività dovremo sistemare alcune problematiche legate a ragazze che andranno all’università e valutare il contributo che possono dare. Ovviamente l’istruzione viene prima di tutto, ma avverrà tutto più in là”. Ripetersi è dunque la parola d’ordine, ma il divario con le squadre approdate in Serie A non è, poi, così ampio e forse si può già iniziare a pensare a qualcosa in più. “Il nostro obiettivo è quello di lavorare bene in modo da raggiungere l’obiettivo delle finali come lo scorso anno. Poi, una volta nei play-off, sarà tutto un altro mondo. Si giocheranno molte partite in pochi giorni e potranno accadere molte cose. Dell’esperienza passata c’è un po’ di rammarico per aver vinto la prima partita e non essere poi riusciti a superare il turno, però è un gruppo giovane e ci sarà l’occasione di crescere”.

Tante le squadre attrezzate nel girone C per arrivare fino in fondo, ma due di queste sembrano le principali indiziate ad impensierire il Teramo. “Penso che Aretusa e Civitavecchia siano le formazioni più forti, anche se Conversano e Benevento sanno dare filo da torcere. Non conosco bene le altre due siciliane, ma penso che saremo noi tre a giocarsi i play-off”.

(foto: Fabrizia Petrini)