Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/chiaravalle-2021.jpg

Dal Territorio - La Pallamano Chiaravalle tra campo e impegno sociale

Dal Territorio - Area 6

La stagione della Pallamano Chiaravalle ha preso il via, la prima squadra partecipa al girone B di Serie A2 maschile, ma la società si sta impegnando molto anche fuori dal rettangolo di gioco, ottenendo un importante riconoscimento nazionale, ovvero il premio “Le buone notizie dello sport” Estra, per i risultati raggiunti sul piano sociale.

«Non possiamo che dirci orgogliosi di ricevere un riconoscimento così prestigioso – dichiara il presidente Gianluca Maltoni un premio che per noi rappresenta un ulteriore incoraggiamento a proseguire il cammino con ancor più entusiasmo e passione. La realizzazione di questa attività è stata frutto di un lavoro complesso, nel quale i ragazzi e le ragazze coinvolte hanno potuto sperimentare come lo sport sia un diritto fondamentale di tutti, un qualcosa che impegna il fisico, la mente, ma soprattutto è in grado di creare rapporti e legami interpersonali. Per la nostra società lo sport è soprattutto un modello di valori, impegno, sacrificio, inclusione e spirito di gruppo».

Tornando al campo, la società chiaravallese può contare su un nutrito settore giovanile, partecipando a numerosi campionati. “Ci siamo iscritti ai campionati di Serie A2 maschile, Serie A2 femminile, Serie B maschile, Under 17 maschile e femminile, under 15 maschile e femminile, con l’intenzione di prendere parte anche ai tornei under 13”.

Il campionato di A2 maschile non è però partito nel migliore dei modi, anche se ci sarà sicuramente spazio per accumulare punti preziosi. “E’ sicuramente un campionato molto impegnativo – dice il presidente – ed è iniziato in salita per noi. Abbiamo approfittato dell’arrivo di alcuni ex giocatori del CUS Ancona per poter aumentare il livello competitivo, ma ci vorrà un po’ per integrarsi. Purtroppo abbiamo subito anche due infortuni pesanti e questo pesa sicuramente. Il nostro obiettivo è sicuramente quello di salvarci”.