Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/toni_piatti.jpg

Dal Territorio – Verdeazzurro Sassari, Piatti pronostica un futuro roseo

Dal Territorio - Area 10

Si è conclusa la regular season del campionato di A2 che nel girone B ha visto la Verdeazzurro Sassari chiudere in settima posizione frutto di dieci vittorie in ventidue partite, per un totale di venti punti. Tra i migliori marcatori del campionato figurano ben due giocatori della compagine sarda, tra questi Antonio Piatti.

“Ho iniziato a Córdoba in Argentina all'età di 17 anni – racconta Piatti - un po’ tardi, ma avevo conosciuto questo sport a scuola e un professore mi ha invitato a giocare in una squadra, il Club Universitario di Córdoba, dove ho mosso i primi passi”.

Da quel momento Piatti non si è più fermato e la passione lo ha condotto in Italia, per un anno a Noci, prima di approdare in Sardegna, nella Verdeazzurro, dove si sta ritagliando uno spazio molto importante.

Ora una stagione con tanti alti e bassi ma anche alcuni segnali positivi. “Penso non è stata una stagione facile – dichiara Antonio - Abbiamo avuto tanti problemi tra covid e infortuni. Nella prima parte abbiamo perso partite in cui sicuramente avremmo lottato per vincere con la squadra al completo. Tuttavia siamo una squadra giovane e siamo cresciuti molto”. I margini di miglioramento sono, però, molto ampi Vedo un gran futuro. Sicuramente manca un pò di esperienza che aiuterebbe molto a mantenere il livello per tutta la partita e tutto il campionato. Abbiamo ragazzi con tantissimo potenziale quindi spero che tra qualche anno si possa arrivare a lottare per il vertice”.

(foto: Claudio Atzori)