Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/copertina-libera-figh.jpg

La FIGH aderisce alla "Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie"

La FIGH aderisce al progetto di Libera contro le mafie. Accogliendo l’invito del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, la Federhandball presieduta da Pasquale Loria abbraccia l’iniziativa promossa da Don Ciotti e, in vista della XXVI Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie fissata al 21 marzo, celebererà il suo impegno coinvolgendo le atlete della Nazionale femminile. Le azzurre, infatti, il prossimo 18 marzo in occasione dell’amichevole contro la Mechanic System Oderzo – in preparazione alle qualificazioni Mondiali 2021 – scenderanno in campo indossando una t-shirt celebrativa con il claim “lo sport non vi dimentica”. L’iniziativa sarà raccontata sui canali ufficiali della FIGH.

Molte federazioni e realtà sportive di promozione sociale vestiranno la maglia simbolica per ricordare più di 1000 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore, hanno compiuto il loro dovere.

Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha sottolineato su coni.it il significato dell'adesione da parte dell'Ente e del mondo sportivo: “Siamo particolarmente onorati di poter scendere in campo per omaggiare - attraverso la forza del nostro movimento - la memoria delle vittime innocenti delle mafie. Ci schieriamo accanto a Libera e a Don Ciotti, condividendo i contenuti di una giornata che vogliamo celebrare attraverso l’universalità dei valori che ci caratterizzano, per promuovere un messaggio univoco all’insegna della solidarietà e del rispetto, nel commosso ricordo di chi non c’è più”.

Il comunicato stampa del CONI è consultabile qui.