Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/italia-innonazionale-vshun.jpeg

Play-Off Mondiali 2021: l'Ungheria batte l'Italia e ipoteca la qualificazione

Nazionale femminile

L’Ungheria non fa sconti all’Italia nell’andata dei play-off di qualificazione ai Campionati Mondiali femminili di Spagna 2021. Nel primo atto del doppio confronto ravvicinato andato in scena stasera (venerdì) a Èrd, le magiare si sono imposte col netto risultato finale di 46-19 (p.t. 23-10), blindando di fatto l’accesso alla manifestazione iridata anche in vista della gara di ritorno fissata per domenica alle ore 13:00 (diretta Sky Sport Collection).

Troppo forti, le ungheresi, per la giovane selezione azzurra. Il valore dell’avversaria era ben noto già alla vigilia: fresca di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo, la squadra guidata dal duo Dany-Elek ha fatto valere esperienza internazionale, fisicità e doti tecniche delle sue giocatrici, riducendo al minimo gli spazi di manovra dell’Italia. Azzurre comunque volitive, coraggiose soprattutto nel primo tempo e capaci comunque di trovare sprazzi di buon gioco per tutta la durata del match. Andamento comunque mai in discussione. 

Nonostante una Prünster su buoni livelli – chiuderà la partita superando il 30% di parate –, le padrone di casa partono forte e, sfruttando una serie di forzature italiane destinate a Del Balzo, si portano subito sul 4-0. Il parziale indirizza il match, ma non demoralizza l’Italia. È di Manojlovic il gol del 4-1, primo di tre segnature tutte di ottima fattura del terzino classe 2002. A insistere maggiormente verso la porta difesa da Birò sarà soprattutto Laura Rotondo: positivo il suo 5/7 al tiro. L’Ungheria nel primo tempo fa male soprattutto con Kiss e con le ali Marton e Lukacs, quest’ultima tra le stelle del Gyori in Champions League. E come in Champions anche la mancina Klujber confermerà la sua vena realizzativa: è l’unica ad andare in doppia cifra, 10 su 13. Si va al riposo con le magiare che conducono 23-10. Nella ripresa soddisfazione per i primi due gol in gara ufficiale per Beatrice Pugliara, una delle novità in casa Italia anche per ovviare alle assenze (Vanessa Djiogap, Fabbo, Lain). Debutta anche Basolu. Dalla panchina Ljiljana Ivaci fa ruotare le giocatrici con la mente rivolta anche al ritorno di domenica. Nell’Ungheria segna con continuità l’ala destra Kovacs, poi costretta ad uscire per infortunio. 

Ljiljana Ivaci, allenatrice azzurra, a fine partita: “Abbiamo bisogno di confrontarci con queste squadre. Dobbiamo riuscire ad archiviare il risultato, perché guardare quello non ci aiuterà. Volevamo testare quali erano le nostre possibilità nel provare ciò su cui lavoriamo in allenamento contro una squadra così forte. Qualcosa abbiamo fatto bene, qualcosa no. In generale troppi errori tecnici che ci hanno danneggiato perché hanno permesso all’Ungheria di andare in contropiede facilmente. In difesa siamo riusciti in buona parte a mettere in atto i movimenti e l’approccio su cui ci eravamo concentrate in allenamento. L’attacco resta un punto debole: dobbiamo crescere necessariamente in autostima e nella sicurezza in noi stesse”.

Il 46-19 è la fotografia del dominio ungherese. Pronostici confermati, insomma. L’Italia guarda a domenica come ad un’altra opportunità di crescita per preparare le qualificazioni agli EHF EURO 2022 di giugno contro Grecia, Bosnia Herzegovina e Lettonia. Un passo per volta: il 18 aprile alla Èrd Arena remake contro l’Ungheria, stavolta con inizio alle ore 13:00 e ancora in diretta su Sky Sport Collection (205) e sulla pagina Facebook della FIGH.

Fase Giorno Ora Partita Risultato Match Report
andata 16 aprile h 16:00 Ungheria - Italia 46-19 Download PDF
ritorno 18 aprile h 13:30 Italia - Ungheria    

Tutti gli accoppiamenti dei play-off:

Turchia – Russia
Repubblica Ceca – Svizzera
Slovenia – Islanda
Slovacchia – Serbia
Ucraina – Svezia
Austria – Polonia
Ungheria – Italia
Romania – Macedonia del Nord
Portogallo – Germania
Montenegro – Bielorussia

I risultati sono consultabili su www.eurohandball.com.

(foto: HHF/Anikó Kovács)