Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/mondin-foto-2021.jpeg

Mondin confermato alla guida del settore arbitrale: “Rendere il nostro mondo più giovane e attrattivo”

Pallamano Nazionale

Sarà ancora Mauro Mondin a dirigere il settore arbitrale della FIGH. Il Consiglio Federale, nella riunione dello scorso 10 luglio a Misano Adriatico, ha inteso confermare la presidenza dell’organismo chiamato a coordinare direttori di gara e commissari di campo a livello nazionale.

“La rinnovata fiducia avuta da parte mi onora – dice Mondin – e va nella direzione della continuità di quel lavoro iniziato a gennaio 2020 e che va portato avanti su più livelli”. A seguito della relazione esposta a Misano in occasione della riunione del Consiglio è stata rimarcata la bontà del lavoro fin qui portato avanti e la necessità, sempre più marcata, di una collaborazione da parte di tutte le componenti del movimento nella direzione della crescita.

“Il settore arbitrale – prosegue – ha, come tutti, grande voglia di riprendere la normale attività. Si è chiusa una stagione molto difficile per tutti: la Federazione e tutti i club hanno avuto il grande merito di perseverare nell’obiettivo di disputare e portare a termine, seppur con protocolli stringenti ma necessari, i campionati. Non dobbiamo dimenticare che in questo rientrano anche le Finals giovanili, tutte concluse con successo e che a mio modo di vedere hanno ridato nuovo slancio all’attività. Come mondo arbitrale è stato molto importante poterci ritrovare, svolgere il nostro compito e lavorare confrontandoci, dopo tanto tempo, in presenza”.

Rinnovamento e sguardo alle giovani generazioni sono i punti-cardine dei programmi futuri. “Ci concentreremo sulla necessità di migliorare e innovare le professionalità che già possediamo – spiega ancora il presidente del settore arbitrale – in un contesto di costante ricerca della qualità e dell’uniformità delle prestazioni. È necessario dare continuità, sì, ma anche porsi come obiettivo il rilancio del settore in modo energico a tutti i livelli”.

“In questo ambito si colloca l’organico che ho scelto: nuovi innesti e nuove forze che dovranno mettersi a disposizione del settore con la loro esperienza e la loro passione, in un contesto dove tutta la pallamano italiana sta compiendo grossi sforzi per traguardi sempre più ambiziosi”.

“È necessario operare un progressivo ma rapido ricambio generazionale, a tutti i livelli. Dovremo rendere il settore arbitrale un contesto giovane e attrattivo, consolidarlo numericamente nel tempo, così da poter operare le selezioni appropriate ed alzare la qualità dei risultati attesi. Questo vale per tutti i ruoli: arbitri e commissari speciali”.

Focus dunque su, rinnovamento, miglioramento delle prestazioni e qualità dei risultati attesi, uniformità di giudizio e soprattutto collaborazione. “Sì, con tutte le componenti della gara, nel rispetto delle regole e al servizio del gioco e soprattutto dello spettacolo”, conclude Mondin.

La composizione del settore arbitrale della FIGH:

Presidente: Mauro Mondin
Segretario: Giuseppe Cosenza
Designatore Serie A1 (m\f) e beach handball: Giovanni Cropanise
Designatori Serie A2 (m\f): Valter Fabbian, Giuseppe Nasca
Responsabile commissari speciali: Giuseppe Nasca
Responsabile attività di beach handball: Pierluigi Boscia
Coordinamento organismi territoriali: Corrado Piffanelli
Responsabile formazione: Marco Trespidi

(foto: Isabella Gandolfi)